Top Volley Lamezia: un altro calabrese alla corte di Coach Nacci

Lamezia Terme, Venerdì 28 Luglio 2017 - 14:44 di Redazione

Un altro calabrese alla corte di Coach Nacci. Approda alla Top Volley Lamezia il centrale classe 1982 di Montalto Uffugo Ernesto Turano.  Nato in Germania, a Francoforte, da genitori calabresi, Ernesto ha sempre vissuto in Calabria. La sua carriera pallavolistica comincia a Macerata in serie C quando ha soli 15 anni. Da lì una lunga permanenza in serie B con le maglie di Rende, Bisignano, Isernia, Spoleto, Squinzano, Potenza Picena e Foggia, fino al salto in A2 con Corigliano e nuovamente con Isernia. Nelle ultime stagioni esperienze in serie B a Lamezia tra le fila della Ilsap, quindi a Logonegro e lo scorso anno a Gioia del Colle con cui conquista una nuova promozione in A2. Per il centrale si tratta quindi di un ritorno a Lamezia dopo l’esperienza nella stagione 2013/2014. “Torno con grande piacere a Lamezia – afferma – nella mia precedente esperienza, purtroppo non chiusa al meglio per varie questioni, ho avuto  modo di constatare il calore e la passione della gente. Ricordo quel palazzetto gremito ad ogni partita, in occasione del derby con il Cosenza non c’era spazio per uno spillo. Si respira Pallavolo con la P maiuscola e la sola idea di tornare a giocare in questa piazza mi affascina, per di più per un progetto tanto ambizioso come quello di questa società.” Quanto al gruppo che si sta formando l’esperto Turano dichiara “Molti dei miei futuri compagni li conosco personalmente, altri perché li ho incontrati da avversari. Bruno, Spescha e Beccaro li conosco bene e so bene quale sia il loro valore, sono una garanzia così come lo sono quelli che non conosco personalmente, in fondo il loro curriculum parla per loro” Una garanzia è anche coach Nacci che Turano ha avuto come allenatore per una breve parentesi a Corigliano “E’ stato mio allenatore solo per 3 mesi a Corigliano, un breve periodo sufficiente a farmi capire di che pasta sia fatto. Poi il suo cammino, la sua carriera, hanno confermato la buona impressione che aveva avuto” Stima reciproca perché Nacci di Turano dice “Lo abbiamo voluto fortemente, per il suo valore da atleta ma anche umano. Da un punto di vista tecnico negli ultimi anni ha fatto benissimo, specie lo scorso anno a Gioia. Ci serve proprio gente come lui, con la mentalità vincente e poi è una persona eccezionale dal punto di vista umano, sarà decisivo non solo in campo anche nello spogliatoio.”   



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code